L’Osteria

Nel nostro menù

Un viaggio fra culto del territorio e attenzione alla ricerca
DALLA NOSTRA TERRA

Il menù è dovuto alla stagionalità e la materia prima arriva da contadini, allevatori casari del posto.

ERBE COLTE A MANO

I prodotti arrivano dagli orti di proprietà dello chef Plinio, grande appassionato di erbe spontanee.

PASTA DI STAGIONE

Le paste fresche realizzate con uova di giornata e risotti raffinati sono sempre presenti in carta, revisionati secondo la disponibilità  dei prodotti.

SELVAGGINA

La selvaggina di montagna viene lavorata secondo la più rigorosa tradizione.

ORIGINALITÀ E TRADIZIONE

Nel menù trovano ampio spazio salumi e formaggi nostrani esaltati nella loro rustica eleganza e proposti in abbinamenti, originali e studiati, con grandi vini e distillati.

CANTINA & DEGUSTAZIONI

Una cantina seguita personalmente dallo chef Plinio Bossio con la  Sommelier Pamela Tanera, con quasi 400 etichette da degustare.

Conduzione familiare,
da tre generazioni.

Dicono di noi

  • “Ho convinto i critici della cucina con i prodotti made in Como”. Prima le guide, poi “L’arte in cucina”: momento d’oro per Plinio Bossio di Dosso del Liro. Un successo gli gnocchi con la semuda e la farina di Vercana. “È un territorio da far conoscere”.

    giornale
  • “Semuda presidio Slow Food”. Un formaggio unisce l’Alto lago. La presentazione agli esperti della prestigiosa associazione. Dal ristoratore Bossio ai politici e casari: «Merita di affiancare il missoltino»

    LA PROVINCIA
  • Lo chef Plinio Bossio tra i “Magnifici” Fuoriclasse delle erbe. Plinio Bossio, titolare dell’osteria enoteca Aquila d’Oro di Dosso Liro, fa parte de libro “I Magnifici” che – ideato da Domenico Monteforte e pubblicato da Mondadori, con foto di Stefano Mileto – racconta 18 «fuoriclasse dei for- nelli, capaci di esaltare l’assoluta qualità delle materie prime utilizzate».

    I MAGNIFICI – DOMENICO MANFORTE
  • Per incontrare lo “sciamano della semuda” devi arrampicarti fino a Civano, frazione di Dosso del Liro che con i suoi 259 abitanti fa comune in cima al lago di Como. Qua gli indigeni sono chiamati “gufi” e in quella che fu una vecchia caserma della Guardia di finanza c’è una osteria-enoteca a cui il giovane chef Plinio Bossio ha fatto spiccare il volo.

    [leggi tutto]

    intravino –  Giorgio Michieletto

Dove Siamo

Via Civano 1 Gravedona
22010 – Dosso del Liro (CO)

contatti
Seguici

Privacy Settings
We use cookies to enhance your experience while using our website. If you are using our Services via a browser you can restrict, block or remove cookies through your web browser settings. We also use content and scripts from third parties that may use tracking technologies. You can selectively provide your consent below to allow such third party embeds. For complete information about the cookies we use, data we collect and how we process them, please check our Privacy Policy
Youtube
Consent to display content from Youtube
Vimeo
Consent to display content from Vimeo
Google Maps
Consent to display content from Google